I Migliori Siti per le partite di calcio in diretta Streaming gratis

Vuoi sapere come fare per vedere in diretta e gratis le partite di calcio in streaming? Nelle prossime righe troverai le recensioni relative ai siti che ti mettono a disposizione questa opportunità. In particolare scoprirai tutte e due le tipologie di siti che propongono lo streaming: sia quelli in abbonamento che quelli gratuiti, che però sono illegali. 

Prima di entrare nel vivo, tuttavia, devi sapere che la maggior parte dei siti Internet che offre la fruizione gratuita delle partite di calcio è oscurata. Per rimediare a questo inconveniente puoi cambiare i DNS di Google o, ancora più semplicemente, ricorrere a una VPN: sono sufficienti pochi clic per provvedere a entrambe le soluzioni senza difficoltà.

La lista dei collegamenti e dei siti che stai per leggere ha esclusivamente uno scopo informativo. Non abbiamo intenzione di favorire la pirateria in qualunque sua forma. Questo sito, inoltre, non trasmette contenuti di cui non possiede diritti: semplicemente segnala i siti di terze parti da cui le partite vengono trasmesse.

I migliori siti di streaming per vedere le partite di calcio in diretta gratis

Tieni presente che l’elenco dei siti più affidabili per vedere i match migliori viene aggiornato di continuo, settimana dopo settimana.

Di seguito i migliori siti di streaming per vedere le partite di Serie A, di Champions League, ma anche quelle della Serie B e delle altre competizioni:

  1. TopLiveMatch 
  2. PremierSport
  3. MaruziTV
  4. VipSportsLive
  5. DirettaGol
  6. VipLeague
  7. CricFree
  8. CricFree (2)
  9. SportLemon
  10. SportLemon (2)
  11. Live TV
  12. FirstsRows
  13. FirstRow Sports
  14. FirstRow Sports (2)
  15. FirstRow Sports (3)
  16. LiveScoreHunter
  17. Laola1
  18. Rojadirecta
  19. MyP2P
  20. MyP2P (2)
  21. Sport365
  22. Socceron
  23. JokerLiveStream
  24. LiveLooker
  25. liveSport
  26. WiziWig
  27. SportRar
  28. StopStreams
  29. Sport Live Stream
  30. Live3s
  31. ATDHE
  32.  Streamthunder
  33. SportCategory
  34. Sport P2P Live
  35. Sport Plus
  36. lshunters.tv

I migliori siti per vedere in streaming le partite di calcio in abbonamento

La maggior parte di questi siti opera in modo illegale, e proprio per questo motivo viene oscurata in maniera piuttosto frequente. Questa è la ragione per la quale ti conviene fare riferimento a soluzioni differenti se non vuoi correre il rischio di ritrovarti alle prese con una partita che si blocca all’improvviso. Ti proponiamo, quindi, i siti migliori che ti permettono di vedere in maniera legale e senza rischi le partite.

Now TV è il servizio che viene messo a disposizione da Sky Italia, una garanzia di affidabilità e di sicurezza. Puoi disdire il tuo abbonamento in maniera gratuita in qualunque momento, anche perché non ci sono obblighi né vincoli da rispettare da questo punto di vista. Se decidi di abbonarti al servizio, hai l’opportunità di vedere, a un costo di 10 euro e 99 centesimi alla settimana, non solo tutti gli incontri di Serie A e di Serie B, ma anche quelli della Liga spagnola, della Bundesliga tedesca, della Premier League inglese e dell’Europa League. Se al posto di un abbonamento settimanale preferisci una soluzione su base mensile, inoltre, hai l’occasione di ottenere in proporzione un risparmio notevole: l’abbonamento mensile, infatti, costa 29 euro e 99 centesimi.

Dazn, invece, è il servizio che viene proposto da Mediaset. La dinamica di funzionamento è abbastanza simile a quella di Now Tv, nel senso che è possibile selezionare il pacchetto che si desidera a seconda della tematica a cui si è interessati. Il prezzo di un abbonamento mensile di Dazn è di 9 euro e 99 centesimi al mese; nel novero dei contenuti inclusi ci sono, con la Serie A e la Serie B, anche la Coppa d’Africa per le nazionali, la Coppa di Lega inglese, la Ligue 1 francese, la Liga spagnola e la Copa Libertadores sudamericana, senza dimenticare le partite della NHL, il campionato di hockey su ghiaccio più famoso e importante al mondo.

Sky Go è un altro servizio correlato a Sky: grazie a esso è possibile vedere i contenuti dell’abbonamento che si è sottoscritto non solo sulla tv via satellite, ma anche al computer, sul tablet o sullo smartphone. Sky Go può essere utilizzato unicamente da chi è abbonato Sky.

Mediaset Premium ha il pregio di poter essere utilizzato da una grande varietà di device, come le smart tv, i tablet, gli iPad, gli iPhone e i computer, siano essi pc o Mac. Gli abbonati a questo servizio hanno l’opportunità di fruire dei contenuti compresi nell’abbonamento in modalità gratuita attraverso Infinity e il servizio Premium Play.

Raiplay si distingue dai servizi visti fino a questo momento in quanto è meno completo: esso non è altro che il portale di streaming online che trasmette i programmi dei canali della Rai, e quindi gli eventi sportivi di cui la tv pubblica possiede i diritti. È il caso, per esempio, delle partite di Coppa Italia e di quelle della Nazionale. Il servizio è gratuito, e per fruirne occorre solo registrarsi inserendo un indirizzo di posta elettronica e una password, per poi effettuare l’accesso. Volendo, ci si può collegare a Raiplay anche da smartphone o da tablet, scaricando l’applicazione specifica per Android o per Ios.

Le alternative

Come fare per vedere in diretta streaming le partite di calcio

Che cosa fare se un sito di streaming si blocca o non è più raggiungibile?

Può capitare che un sito risulti come bloccato: in genere è ciò che si verifica con i siti che propongono uno streaming pirata e, di conseguenza, non legale. In una situazione del genere, è impossibile vedere i contenuti proposti dal sito, ma questo non vuol dire che esso non sia più online o del tutto irraggiungibile. Le opzioni che possono essere prese in considerazione sono due: una è la modifica dei DNS del browser che si sta utilizzando; l’altra è l’accesso a un servizio di VPN.

Anche se non si conoscono i DNS e le VPN, non c’è niente di cui preoccuparsi dal momento che si tratta di soluzioni di facile utilizzo: in un caso e nell’altro, un paio di clic sono sufficienti per mettere in pratica la soluzione voluta e, quindi, fare in modo che il sito che risultava bloccato non sia più tale. 

DNS è l’acronimo dell’espressione in lingua inglese Domain Name System. Esso indica, in pratica, il meccanismo attraverso il quale è possibile digitare un indirizzo web e memorizzarlo senza difficoltà. In assenza dei DNS, infatti, per accedere a qualsiasi sito web sarebbe indispensabile ricordare una lunga serie di numeri. Quando si cerca un sito, il computer si connette con il server DNS, e così si attiva l’indirizzo IP che permette di navigare. Se non ci fossero i DNS, invece che digitare un URL sulla barra di ricerca per trovare un sito sarebbe necessario scrivere un indirizzo numerico, come se fosse un numero telefonico.

Se capisci come impostare i DNS di Google hai la possibilità di navigare in Rete senza censure, in modo sicuro e beneficiando della massima velocità, così da poter accedere a eventuali siti bloccati. Nel momento in cui cambi i DNS, in pratica, rimuovi tutte le restrizioni geografiche. I DNS di Google sono 8.8.8.8 e 8.8.4.4: il primo è il DNS primario, mentre il secondo è il DNS secondario. Gli indirizzi dei DNS pubblici di Google sono piuttosto facili da ricordare, ma a condizione che si sia consapevoli della versione del protocollo a cui si fa riferimento.

Per la versione più usata, che è la IPv4, gli IP di riferimento dono, appunto, 8.8.8.8 e 8.8.4.4. Puoi cambiare il DNS di Google a prescindere dal fatto che tu stia usando un dispositivo con sistema operativo Android, Linux, OS o Windows. Su Windows, per esempio, devi accedere al Pannello di controllo e cliccare sull’icona della connessione di rete: a questo punto devi trovare la connessione che usi – può essere wifi o LAN – tra quelle visualizzate. Una volta individuata l’icona relativa, fai clic con il tasto destro e poi seleziona Proprietà. A questo punto viene visualizzata una finestra di configurazione alla rete: tu devi andare su Protocollo Internet TCP/IP per poi fare clic su Proprietà. Andando fino in fondo, fai clic su Utilizza i seguenti indirizzi server DNS, e digita gli IP 8.8.8.8 e 8.8.4.4 per impostare i DNS di Google. Ora è già tutto pronto, e ti rimane solo da fare clic su OK per poi chiudere ogni finestra.

È illegale nel nostro Paese guardare in streaming le partite di calcio?

Guardare in streaming le partite di calcio in Italia è illegale: ecco perché dovresti sottoscrivere un abbonamento, e provvedere al pagamento di un canone mensile, se desideri rimanere sereno e guardare tutti i match che desideri senza timori. È ovvio, poi, che grazie ai servizi in abbonamento legali non corri il rischio di incappare in un blocco improvviso e puoi beneficiare di una migliore qualità delle immagini. Ti raccomandiamo di non vedere le partite su siti pirata e di scegliere, invece, solo quei portali che operano nel rispetto delle regole, per evitare di commettere azioni non legali.

Quali sono i guadagni di un sito che trasmette le partite di calcio in modo gratuito?

In genere, quando si guarda in streaming una partita di calcio si ha a che fare in continuazione con popup pubblicitari e banner che interrompono la fruizione e la rendono sgradevole. Per i siti che propongono i match in streaming, infatti, il guadagno più rilevante proviene dalla pubblicità che viene visualizzata dagli utenti. Secondo un report britannico dedicato alla pirateria dello streaming, i guadagni sono nell’ordine dei milioni di euro. 

Questa guida è aggiornata al:

Appassionato di INTERNET & MARKETING. Da oltre 10 anni mi occupo di strategie digitali per conto dei mie clienti. Sono anche il fondatore di Rubettino.it. Lo scopo del sito è quello di aiutare gli utenti a scegliere e selezionare i migliori servizi online nel settore della tecnologia.