leggere pdf nel parco

Leggere in PDF fa bene

L’era digitale è ormai giunta in una sua fase più matura e se da un lato aumenta il numero di chi utilizza risorse tecnologiche nella propria vita, dall’altro vi sono ancora i detrattori.
Si tratta di gente ottusa e in parte cieca, perchè non è in grado di cogliere tutti i vantaggi di utilizzare mezzi più moderni, come un e-reader per poter leggere i pdf su kindle, ad esempio.
Per fortuna gli amanti dei libri digitali rappresentano di gran lunga la fetta più consistente della popolazione.
Ci sentiamo di schierarci dalla loro parte, pechè i vantaggi di questo sistema di lettura innovativo sono innumerevoli.
Scopriamo assieme perché fa bene leggere in PDF.

Bye bye polvere dalla vecchia libreria: il resto è tutta vita!

La vita contemporanea è veloce, ci sono ore di lavoro da affrontare, figli da portare a scuola, sport, amici, hobby da seguire, insomma una vita da vivere a pieno e sebbene la vecchia, cara libreria in legno massello, strapiena di libri dall’odore inconfondibile, eserciti il suo immane fascino, non ci suscita gli stessi sentimenti la polvere.
Inutile girarci intorno: i libri facilitano la formazione di polvere, spolverare richiede tempo e pulire attentamente una vecchia libreria è quasi impossibile, a meno che non si decida di passare il week end a pulire.
Già, ma poi, se occupiamo il fine settimana nelle pulizie domestiche, quando avremo il tempo per leggere i nostri amati libri?
Quando potremo visitare posti mai visti prima e immaginare di vivere una delle avventure dei protagonisti della nostra lettura?
Ecco che, mentre il fascino del cartaceo inizia a scemare l’e-book inizia a fare capolino tra i nostri pensieri, iniziando a sollevare in noi il dubbio che sia da preferire al classico formato del libro.

La cosa in parte ci sorprende, visto il numero di ore che abbiamo dedicato a questa vecchia forma di lettura. Passare all’improvviso da un libro a un e-reader non è indolore, ma una volta superato lo shock iniziale, ecco che vedremo emergere tutti gli aspetti più positivi.
Pensiamo ad esempio alle dimensioni delle case più moderne. Attualmente, la maggior parte delle famiglie vivono in appartamenti non troppo grandi, all’incirca di 80 mq. La prima cosa che appare evidente è che lo spazio per le grandi librerie non esista più.
Se impariamo a rifiutare la vecchia concezione classica, secondo cui solo quello che vediamo esiste davvero, scopriremo che è molto più facile rinunciare alla “pesante” presenza di una grande libreria nel corridoio o nello studio di casa. Pensare che la cultura possa esistere sono attraverso l’ostentazione di testi e volumi in una vetrina è a dir poco ridicolo, anche se in passato funzionava proprio in questo modo.
Se ci fossimo recati nelle case di persone ritenute importanti, ci saremmo sentiti persi nel vedere quelle librerie così solenni, anche se ad un occhio un po’ più attento non sarebbe sfuggito che la maggior parte di quei volumi, magari dotati di copertina in pelle, non erano mai stati davvero letti.
Nelle classi sociali più agiate, i luoghi in cui venivano custoditi i libri servivano solo a fare una bella mostra di sé e delineare in maniera ancora più evidente, un’appartenenza ad una classe sociale più elevata.
Il libro in PDF è più democratico e non asseconda la “logica dell’apparire”. Consente, invece, una lettura intimista, un profondo rapporto con se stessi, le proprie paure, i propri sogni e istinti, avvicinando in maniera più sincera il lettore alla storia raccontata in un romanzo.
Quando si legge un libro in formato PDF si crea un mondo a nostra misura che resterà custodito nei nostri file, senza diventare un indiscreto biglietto da visita. Da una libreria o da una collezione di libri si può comprendere molto di una persona, ma la domanda che dobbiamo porci è questa

è davvero necessario essere capiti e conosciuti da tutti?

Perché leggere in PDF fa bene

L’e-reader o tablet occupa poco spazio: basta un caricabatteria per averlo sempre al top delle sue funzioni, consente di portare con sé senza peso e senza ingombro molti libri e quindi risulta estremamente funzionale. Lo so, è privo dell’odore magico della carta, ma in questo caso, più che un fascino reale, si tratta di una sorta di chimera, una storia che ci hanno raccontato, un mito che abbiamo alimentato.
Odorare la pagina di un testo non ci avvicina di più al personaggio del libro. Non offre a conti fatti un reale vantaggio.
Spesso si dice che leggere in PDF è un’attività poco amata dai più anziani, ma senza minimamente sapere che invece, proprio questo formato di lettura, si rivela più indicato e adatto alle tipiche difficoltà di chi è più in là con l’età.
L’e-reader consente infatti di aumentare la dimensione dei caratteri, opportunità a dir poco sconosciuta per chi legge il cartaceo, che permetterà ad un anziano signore, con la vista un po’ danneggiata, di migliorare la qualità della lettura e di vedere meglio quello che sta leggendo.

E cosa dire dell’illuminazione?

Si potrà adattare su misura delle nostre necessità. Attraverso una regolazione personalizzata, potremo rendere la lettura più agevole anche in tutte quelle situazioni in cui non è possibile ricevere tutta la luce necessaria per leggere, con il rischio di danneggiare l’organo visivo. E’ il caso di quando si viaggia in treno o si legge nel letto (condizione molto amata dagli adolescenti), per cui, regolando la luminosità dell’e-reader, otterremo una visione dei caratteri del libro sempre eccellente.

Paghiamo meno, leggiamo di più: ecco perché è bello leggere in PDF

Altri vantaggi? Di sicuro ce ne sono. In media un libro cartaceo costa oltre 10 euro, un best seller ancora di più, può superare i 20 euro.
E’ vero che potremo sempre ripiegare su di una versione economica, ma prima che esca sul mercato è possibile che trascorrano anni, senza tralasciare poi il discorso rilegatura.
In molti casi la rilegatura dei libri è disastrosa. Non mancano i casi in cui i fogli volano perché attaccati male e allora,

perchè continuiamo a parlare del fascino dei libri?

Un libro in PDF costa molto meno, spesso 3-4 euro, ma vi sono anche libri ad un prezzo leggermente maggiore, che si assesta attorno ai 7 euro, ma raramente un libro in formato PDF costa più di 15 euro, anche quando si tratta di uscite molto recenti.

Se state cercando un classico, che si tratti di Shakespeare, Calvino, Sciascia, Moravia, non abbiate paura e non commettete l’errore di pensare che esistano solo in versione cartacea, perchè non è così.

Oggi infatti è possibile trovare ogni titolo in versione in PDF. Sotto questo punto di vista leggere in PDF fa bene anche alle tasche.
Dimenticatevi definitivamente di andare nella libreria di fiducia, ordinare il libro e magari attendere settimane e fare lunghe file per pagarlo. Quando hai in mano un tablet che legge i PDF in pochi secondi il libro sarà caricato sul nostro dispositivo, senza la minima difficoltà.
Per chi ama la lettura, leggere in PDF è come avere il mondo in una borsa, senza però un peso eccessivo.
Anche se non avremo la visibilità del nostro amore, inteso come chili e chili di libri nel nostro zaino a tracolla, assicuriamo che l’amore resterà invariato, anche se meno evidente, con buona pace della nostra colonna vertebrale.

copertina la ragazza nella nebbia

La ragazza nella nebbia

La ragazza nella nebbia è il thriller scritto da Donato Carrisi e pubblicato da Longanesi ,ora uscito nelle sale anche come film. Estremamente attuale, può essere considerato un concentrato di cronaca e analisi sociologica, non della vittima o del carnefice, ma della società. La vittima è Anna Lou, una ragazza sedicenne, con i capelli rossi, appartenente ad una famiglia di ferventi religiosi con il suo diario segreto, l’amore per i gatti, la bibbia sempre nello zaino. Questa “normalità” viene però rotta dalla scomparsa della ragazzina nella nebbia di un paesino sperduto in una valle delle Alpi: Avechot. Il tutto nel breve tratto tra casa e chiesa che la ragazzina era solita fare. A cercare di dipanare la matassa c’è l’agente speciale Vogel ed è proprio lui a rappresentare la figura più emblematica di tutto il romanzo.

La trama de “La ragazza nella nebbia”

Il romanzo è una digressione rispetto al momento della narrazione, infatti, inizia con un incidente che coinvolge l’agente speciale Vogel, ritrovato con l’auto in un fosso, ricoperto di sangue, ma illeso, viene interrogato dal dottor Flores, uno psichiatra. L’obiettivo è capire a chi appartenga quel sangue. A questo punto si torna indietro a 62 giorni prima, quando è appunto scomparsa la ragazzina: Anna Lou. Inizia così la vicenda che vede intrecciarsi le indagini di Vogel, aiutato dal giovane agente Borghi. Vogel non appare come un arguto agente, ma come un uomo capace di non far mai calare l’ombra sul caso manipolando anche i mass media ed offrendo loro ciò che il pubblico vuole conoscere. Inizia così una reazione a catena, tra dettagli rivelati, tv e giornali che presi dagli ascolti si prestano al gioco. Vogel rivela abilmente ogni indizio che emerge dalle indagini e alla fine si scatena un processo mediatico nei confronti del professore Martini, insegnante della giovane ragazza.

Contro l’insegnante solo indizi, tracce, ma nessuna prova concreta, ma tanto basta a creare il mostro, dare un nome al colpevole, senza tra l’altro aver trovato il corpo. A portare le indagini sul professore è un suo segreto, abilmente citato e nascosto dall’autore Donato Carrisi lungo tutto il romanzo. Lo stesso segreto lo ha portato a rifugiarsi con moglie e figlia ad Avechot. Solo alla fine del romanzo si scoprirà cosa è successo alla ragazza e chi ne è il colpevole. Il colpo di scena fa da padrone perché i silenzi, la”apparente normalità” di chi in quelle zone viveva da sempre ha sviato le indagini. Qui si scopre che anche in un tranquillo paese tra i monti, nulla è come sembra, tutti hanno dei segreti e allo stesso tempo tutti sanno tutto e l’ipocrisia regna sovrana tra silenzi e complicità. Perfino il diario segreto nascondeva dietro la tranquillità una seconda vita…

Recensione “La ragazza nella nebbia”

Il romanzo fin dall’inizio è stato scritto per essere poi la base di una sceneggiatura, la costruzione della vicenda è appagante, proprio come un amante dei gialli desidera. Il lettore viene emotivamente coinvolto in un crescendo di emozioni. Donato Carrisi ne “La ragazza della nebbia” esalta il ruolo dei mass media, dove la vittima sparisce e l’attenzione è posta sul carnefice andando ad indagarne tutti gli aspetti più negativi dell’anima, le debolezze, il lato oscuro. Vogel è consapevole di ciò e cerca di attirare sempre più l’attenzione mediatica sul caso, tra narcisismo e voglia di risolvere il caso proprio evitando che possa calare il sipario sulla storia. Non si fa scrupoli a manipolare le prove. Solo alla fine il cinico Vogel viene riabilitato nel romanzo perché la ricerca dei mass media non era finalizzata a se stessa, alla ricerca della notorietà, ma ad evitare che il caso potesse finire nel dimenticatoio, che le cose taciute, i segreti ciò che nella comunità tutti sapevano e nessuno diceva potesse emergere. Per conoscere meglio l’autore che ormai si è affermato anche fuori dall’Italia è possibile leggere altri thriller come “ Il maestro delle ombre”, “Il suggeritore”, “il cacciatore del buoi”, “Il tribunale delle anime”.

Il romanzo è acquistabile da Amazon ad un prezzo inferiore ai 9 euro.

Leggere i PDF sul Kindle

Tutti ormai conoscono Kindle: l’e-reader di Amazon per leggere libri, PDF, documenti, ma perché sceglierlo?

I modelli Kindle

Siamo in un’epoca digitalizzata in cui tutto scorre veloce, anche le persone, essere leggeri è molto importante, case sempre più ridotte, valigie sempre più piccole, bisogno di avere sempre tutto a portata di mano. Kindle risponde proprio a queste esigenze e permette di avere nello spazio di pochi pollici migliaia di libri, documenti, sempre a portata di mano e a prezzi inferiori rispetto al cartaceo e con un comfort visivo eccellente.

Dal primo Kindle a oggi di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, sono cambiati i modelli, sempre più evoluti, performanti e in grado di proteggere la vista. Il primo modello è del 2005, messo in commercio nel 2007 aveva la tastiera.

Nel 2011 siamo già ad Amazon Kindle 4 ed è il primo senza tastiera, con connettività 3G e wi-fi. Il successivo è Kindle Paperwhite con retroilluminazione, nel 2015 arriva in Italia il Kindle 7, o Vojage con schermo touch e un sempre maggiore numero di pixel per un comfort visivo maggiore.

Non finiscono qui i modelli perché esiste anche il Kindle Oasis con un’innovativa cover in pelle con batteria integrata ch,e sommata alla carica della batteria dell’e-reader, permette di avere un’autonomia fino a 20 mesi in stand by.

strumento di lettura digitale kindle

I tipi in commercio

Oggi i modelli in commercio sono diversi, anche se ormai sono spariti i vecchi modelli con tastiera. La versione più semplice, ma ugualmente funzionale, è il Kindle base il cui costo è di 79 euro, è leggero, con connessione wi-fi e contiene fino a 1400 libri: una vera e propria libreria in tasca.

Il Kindle Fire è in vendita a 159 euro ed è dotato di parental control, ottimo per le famiglie visto che contiene anche giochi. Quest’ultimo è disponibile anche nella versione HD, ad alta risoluzione e HD da 8,9 pollici, quindi con schermo più ampio.

Sempre molto venduto è anche il Kindle Paperwhite, a 189 euro. È dotato di una connessione 3 G e wi-fi, una migliore risoluzione dello schermo  e luce integrata che permette di leggere agevolmente in tutte le situazioni, ad esempio al sole, oppure al buio nel letto.

Infine il Kindle Oasis il cui costo è 290 euro, considerando anche il peso di soli 130 grammi, è possibile descriverlo come un vero e proprio gioiello tecnologico.

Gli svantaggi di un Kindle

Iniziamo dagli svantaggi che in realtà sono davvero pochi, per scaricare i libri, i giochi, la musica è necessario avere una connessione internet, ma ormai la maggior parte delle persone ne ha una a disposizione ed è possibile connettersi gratuitamente da molti locali e piazze pubbliche.

È bene fare attenzione quando si sceglie il modello perché alcuni prevedono una sola tipologia di connessione. Il Kindle potrebbe rompersi, già, se cade a terra può rompersi, mentre un documento, libro cartaceo, non può, anche se potrebbe sporcarsi cadendo in una pozzanghera.

Un altro svantaggio è l’attrazione che provano per il Kindle i ladri, mentre nessuno ruberebbe mai un libro cartaceo. Resta l’ultimo appiglio o svantaggio: si perde il fascino, l’odore della carta, argomento caro ai più tradizionalisti che dimenticano quanta polvere possa accumulare un libro su uno scaffale.

I pregi di leggere i PDF sul Kindle

In realtà trovare degli svantaggi è abbastanza difficile, molti invece i vantaggi. Produrre un documento o libro cartaceo non è economico e soprattutto non è una scelta ecologicamente approvabile. La carta riciclata non ha una qualità visivamente confortevole, mentre produrre carta richiede l’abbattimento degli alberi, polmone del pianeta.

Comprare un libro in formato digitale vuol dire risparmiare almeno 1/3 del prezzo di copertina, in realtà i prezzi dovrebbero ancora scendere. Leggere un PDF sul Kindle permette di evitare di scaricare il cartaceo con i costi relativi a carta e inchiostro.
Ormai non si può neanche più dire che i libri in PDF non sempre sono disponibili, perché tutti i titoli ormai sono anche in versione scaricabile in rete.

Il libro digitale è più facile da reperire, basta qualche clic, non serve aspettare settimane affinché la libreria si fornisca del libro.
Con il Kindle sarà possibile avere documenti di lavoro sempre con sé senza dover portare dietro pesanti 24 ore, dove i documenti magari si mescolano e diventa difficile anche ritrovare quello che serve.

Leggere le iridi

“E la vita continua, impressa nei nostri occhi” è un libro scritto dall’iridologa Rosa Angela Racanelli molto interessante. A metà strada tra la biografia di una donna energetica che ha sposato la causa dell’osservazione iridologica ed una guida su come vivere meglio il nostro corpo e relazionarci ai regali che l’universo ci regala ogni giorno.
Lo studio dei segni delle iridi, mediante iridoscopio, diviene solo un metodo per guardare in primis la medicina da un altro punto di vista, ma successivamente la stessa vita, sotto una prospettiva differente. La narrazione della dottoressa fuga ogni dubbio sulla veridicità di questo approccio diagnostico, di cui spesso, innumerevoli “leoni da tastiera”, ne descrivono inefficacia, sottolineandone i costi esorbitanti. Un aspetto estremamente significativo del volume testuale, acquistabile anche in PDF, è la coraggiosa scelta affrontata dalla dottoressa del centro Heliantus, quando, anziché continuare a seguire la strada di medico in ospedale, ha deciso di tuffarsi nel campo della medicina alternativa, piena di incognite, sul piano economico, ma più edificante sul piano professionale e umano. Sfogliando le pagine del libro sembra di ripercorrere la vita di una persona che ha avuto una vera e propria iniziazione, giungendo alla conclusione finale che solo noi siamo responsabili della nostra esistenza. L’universo ci ascolta e gli occhi comunicano quello che non riusciamo a comprendere del nostro organismo. Il lavoro dell’iridologo è quello di fare da tramite per decodificare questi segnali impressi tra le iridi e la sclera perchè, nella perfezione della macchina del corpo umano, avremmo tutti gli strumenti per stare bene e in salute, se solo avessimo i mezzi, ma soprattutto le conoscenze di quel linguaggio che ci permetterebbe di capirli.
Tutto quello che è accaduto nella nostra vita, quello che sta accadendo nel presente e, aspetto ancor più importante, quello che deve ancora manifestarsi, ha un riflesso sulle iridi degli occhi. La capacità di interpretare questi segnali può valere molto più che una lettura approfondita della cartella clinica in una struttura ospedaliera. E’ per questa ragione che un numero crescente di persone richiede un’analisi online e dopo aver provato trattamenti farmacologici inconcludenti, si affida alle cure, anche mentali, che l’iridologia può offrire.
Si consiglia di leggere “E la vita continua, impressa nei nostri occhi” quando si è all’aperto, per apprezzare l’atmosfera naturale di cui è permea ogni pagina. Il testo è accompagnato inoltre da un cd musicale con frequenze da 432 Hertz, ideali per ritrovare la serenità mentale, sottratta da una vita assai frenetica, di cui sembriamo soltanto fantasmi o comparse. Anche se superare i taboo che giacciono dietro alle medicine alternative non è facile, il suggerimento è quello di sgomberare il cervello da ogni tipo di pregiudizio e farsi sorprendere dalla curiosità con cui l’iridologa barese descrive i cambiamenti avvenuti nelle iridi dei pazienti nel corso del tempo. Appare evidente come, attraverso un’alimentazione coerente con il proprio gruppo sanguigno, è possibile raggiungere livelli di benessere fisico tali e un certo grado di felicità, al punto da far nascere solo il rimpianto di non aver perseguito prima questa scelta di vita.
A rendere ancora più “naturale” il testo, vi sono tantissimi disegni, rigorosamente fatti a mano, per aggiungere un ulteriore tocco di poesia ad una lettura adatta agli occhi, ma anche all’animo.

Per maggiori informazioni o acquistarlo è possibile contattare direttamente l’autrice, attraverso il suo sito web http://www.heliantus.it/libro

libro-iridologia

nuova-era-libro

La nuova era del libro, il Pdf

Su internet ci sono una marea di libri in pdf da scaricare gratis, offerti da numerosi portali web, e quasi tutti vengono ottimizzati per essere utilizzati anche su tablet o smartphone.

I libri in pdf da scaricare gratis sono davvero molto utili, perchè vi permettono di poter leggere il vostro libro preferito in qualsiasi momento, mentre siete al mare, mentre state facendo la fila da qualche parte o più semplicemente quando siete comodamente coricati nel vostro letto.

Ma cosa sono i libri in pdf?

Sono degli ebook in formato elettronico, che riprendono gli stessi contenuti delle versioni dei libri cartacei, di conseguenza potrete scaricarne tanti e averli sempre a disposizione nel vostro dispositivo, li potrete leggere con tutta calma nel pc, nel vostro dispositivo kindle, negli smartphone o nei tablet.

Ma come si possono leggere i pdf che abbiamo scaricato gratis?

Esistono tantissime applicazioni a costo zero che vi permettono di leggere i libri in pdf che avete scaricato gratuitamente, sotto ve ne citiamo alcune.

I libri in pdf su Android si possono leggere tramite queste applicazioni…

-Adobe Acrobate Reader: apertura rapida di documenti PDF da e-mail, dal Web o da qualsiasi app che supporti la funzione.
-Lettore PDF Tutti Formati: lettore pdf android, completamente gratuito e affidabile per il vostro telefono Android. Possiede due importanti funzioni, come modificare pdf e aprire file pdf gratis sullo schermo mobile.

Come posso leggere un libro in pdf gratis su un dispositivo iOS

-Adobe Acrobate Reader: vi permette di visualizzare, annotare, scansionare documenti, archiviare e condividere file, e firmare i PDF.
-PDF Pro 3: vi permette di leggere, modificare e annotare i tuoi documenti PDF direttamente sul vostro iPhone e iPad. Potete evidenziare il testo, prendere delle note, inserire forme o disegnare con il vostro dito. Inoltre, avrete la possibilità di inserire registrazioni vocali o annotazioni fotografiche.

libri-pdf

Scarica libri in pdf con Liber Liber

Con la tecnologia che avanza sono sempre più numerose le persone che amano leggere i libri su un dispositivo tecnologico, per questo motivo in gran quantità gli utenti che cercano in rete i siti per scaricare libri pdf gratis come www.libripdf.com

Sono tantissimi i libri liberi dai diritti d’autore che si possono leggere online o si possono scaricare in modo gratuito.

Se anche voi leggete tantissimi libri, però purtroppo non sempre avete la possibilità di poter spendere soldi per acquistare un libro, allora vi consigliamo di scaricare i libri pdf gratis, dato che ci sono portali che offrono tale possibilità.

Dove scaricare libri in pdf?

Vi consigliamo il noto sito Liber Liber, si tratta di una biblioteca online in cui troverete tanti libri liberi dal diritto d’autore.

Appena entrate nel sito potete notare che vi chiedono di effettuare una donazione da 2 euro per poter accedere a 3.500 libri in versione integrale, 6.000 brani musicali e numerosi audiolibri.
Ovviamente nessuno vi obbliga a effettuare tale donazione.

Proseguendo nella navigazione del sito, vediamo che il portale offre la possibilità di scegliere gli autori in base al nome, ai libri più scaricati, all’argomento.

Se decidiamo di cercare un autore, possiamo leggere la biografia del personaggio e sotto troviamo l’elenco di tutte le sue opere. Clicchiamo sul libro in formato pdf che vogliamo scaricare e poi abbiamo due scelte, la possibilità di scaricarlo completamente gratis, o di scegliere una versione a pagamento per aiutare il portale, per far si che il portale Liber Liber sia sempre più ricco di contenuti e aggiornato.

Gli ebook, ovvero i libri digitali, si possono leggere su tutti gli smartphone, Android, iOS, Google Android, Windows Phone, Microsoft, e anche su tablet, palmari, ebook reader, personal computer, ecc.

Un libro in formato .pdf è più facile da leggere, perchè sia i pc che gli smartphone son già dotati di un lettore che supporta tale file, di conseguenza non vi servirà scaricare alcuna applicazione apposita.