scrittore che pensa e annote parole di un libro

Presentazione e lancio di un libro

Considera per un momento che anche dopo aver superato la selezione, il tuo libro è solo uno tra centinaia o addirittura migliaia, che il tuo editore pubblica ogni anno.

Più riesci a separarti da tutti gli altri autori, più possibilità hai di avere un impatto sulla pubblicazione del tuo libro.

Quindi, una volta firmato il contratto (dopo le trattative e l’esperto consultivo del tuo agente o di un altro professionista legale, ovviamente), comportati come il travel blogger inguaribile viaggiatore e pianifica un viaggio al tuo editore, organizza un incontro con il tuo editore e chiedigli di invitare le parti appropriate di tutto il dipartimenti coinvolti con il libro.

Indipendentemente dal fatto che questa richiesta sia ascoltata – e in tal caso, chi assiste esattamente – parlerà dei volumi su dove sei nell’ordine gerarchico degli altri autori. Ad esempio, se risulta essere solo il tuo editor, o un gruppo di brillanti “assistenti”, probabilmente sei vicino alla fine dell’elenco (insieme a quasi tutti gli altri autori per la prima volta). Se ciò accade, non prenderlo come un brutto segno. Basta capire dove ti collochi nel grande schema delle cose in modo da poter impostare aspettative realistiche.

Nel momento in cui il contratto è stato firmato, hai perso i diritti e il controllo su come verrà pubblicato il tuo manoscritto. Ma se sviluppi solide relazioni in primo piano con le persone chiave coinvolte nel rendere il tuo manoscritto un libro commerciabile, hai una migliore possibilità di avere almeno le tue idee ascoltate.

Questo incontro è la tua prima e, probabilmente, la più importante possibilità di farlo. (Potrebbe anche essere l’unico che ottieni.) Quindi non saltare questo passaggio. Il segreto per essere efficace: basare i tuoi commenti sulla realtà del mercato e riconoscere i limiti di tempo che questi giocatori hanno nel bilanciare il loro lavoro sul tuo libro tra tutti gli altri. È qui che tutte quelle visite alle librerie di cui parlavamo all’inizio cominciano a dare i loro frutti.

Fase editoriale

L’industria del libro di oggi è così competitiva che la maggior parte dei manoscritti acquisiti non richiede significative revisioni editoriali. Quelli che hanno bisogno di molta attenzione – che siano pieni di errori tecnici o che necessitino di pesanti ristrutturazioni – raramente riescono a superare l’agente.

Il segreto per iniziare bene: Riconoscere che quando un editore chiede modifiche editoriali, si è sotto contratto per riscrivere e consegnare in tempo. Sei l’autore e mantieni sempre il tuo copyright, ma la proprietà della tua scrittura è stata trasferita al tuo editore, che ti sta pagando per tali diritti e controllo. Allo stesso modo, quando si tratta del titolo del tuo libro, sappi che potrebbe essere cambiato molto bene, ed è la prerogativa del tuo editore a farlo.

Al di là dell’evidente rapporto tra editor e autore, ogni autore intelligente sa che il suo editore è anche il suo principale contatto (e sostenitore) per tutto ciò che riguarda la pubblicazione del suo manoscritto. Comportati di conseguenza. Non venire fuori come “bisognoso”, ma non trascurare neanche questa relazione.

Programmazione editoriale

Una volta che un titolo è programmato per la pubblicazione e un mese di rilascio è stato impostato, il lavoro inizia sul serio.

Il tempo tra l’acquisizione di un libro e il giorno in cui raggiunge gli scaffali è in genere ovunque da uno a due anni. Dipende dalla tempestività del tuo argomento, da quanti titoli sono sotto contratto nella tua categoria e quando il tuo editore pensa che il tuo libro avrà le maggiori possibilità di successo sul mercato.

Gli editori si incontrano spesso per discutere il programma stagionale e posizionare i titoli per massimizzare il potenziale di vendita. La più grande considerazione è la concorrenza, sia interna che di altre società. Pubblicare titoli competitivi diluisce contemporaneamente il potenziale di vendita dell’intero elenco. Questo è un altro motivo per cui è essenziale rispettare tutte le scadenze per riscritture, revisioni e recensioni: non riuscire a farlo può mettere in pericolo i tempi accuratamente coreografati progettati per massimizzare le prospettive di vendita del tuo libro.

I numeri

Gli editori lavorano su una serie di numeri sviluppata durante la riunione iniziale di acquisizione.

Dopo aver accettato di pubblicare il tuo manoscritto, il tuo editore conosce già il numero di copie che il tuo libro deve vendere per essere redditizio, per la casa e per te.

La redditività è la pietra angolare di tutto ciò che l’azienda fa per quanto riguarda la pubblicazione, ed è spesso indicata come il “numero di budget” per ogni libro. Questo numero è la base di quanta attenzione ai dettagli riceve il tuo titolo. Con il tempo e le risorse limitati per produrre migliaia di titoli, il numero di budget è un modo per i publisher di dare la priorità.

Raramente gli autori sono a conoscenza dei loro numeri di budget e le domande direttamente relative a quei numeri raramente ricevono una risposta. Ancora una volta, quell’incontro iniziale con il tuo editor o team di pubblicazione è il miglior indicatore di dove si trova il tuo libro.

You may also like

Leave a comment