Enciclopedia dell’Arte di Calabria Ottocento e Novecento

“Enciclopedia dell’Arte di Calabria Ottocento e Novecento”, Rubbettino editore, Soveria Mannelli 2008;

Tutti i più grandi pittori e artisti che hanno vissuto nella regione confinante con la Sicilia, catalogati con estrema precisione dalla bravissima Soveria Mannelli. Si tratta di un testo enciclopedico, edito da Rubbettino edizioni, che tutte le accademie dell’Arte d’Italia dovrebbero mettere a disposizione dei propri alunni.

Questo libro non è stato tanto apprezzato nell’Università di Cosenza, ma vanta tantissimi estimatori nel resto del territorio nazionale, dove è divenuto un volume di riferimento per il Mondo dell’arte calabrese. Un ambiente misterioso e mai risolto, quello dei personaggi con venia artistica che hanno vissuto in Calabria tra il XIX e il XX secolo, spesso snobbato dal Mondo accademico delle scuole più blasonate di Roma e Milano, ma più per pregiudizio che per reale valore.
Come accade spesso nell’ambiente dell’arte, anche in questo caso ci troviamo di fronte a pittori e scultori spesso sottostimati e a stento ricordati che però hanno potuto trovare il giusto riscatto soltanto a fine carriera o soltanto dopo essersi fatti conoscere fuori dalla regione. La Mannelli sottolinea spesso, nella stesura del testo, come sia difficile la vita degli artisti, soprattutto per quelli appartenenti alle arti minori, come nel caso della poesia e del teatro di figura. Allo stesso tempo la lettura di questa enciclopedia dell’arte diviene il pretesto per approcciarsi in maniera critica ad un ambiente spesso ovattato, in grado di soffocare la sprizzante vivacità dei colori di tanti pittori che hanno vissuto tra Catanzaro e Reggio Calabria.
La bellissima regione, che delimita l’ultima area continentale meridionale del Belpaese è purtroppo sempre associata ad episodi di criminalità o a grandi opere incompiute, come nel caso emblematico del cantiere della Salerno Reggio Calabria. Attraverso le pagine di questo testo, si cercherà di far scoprire una nuova regione, piena di speranza e vitalità, in cui è stato possibile far nascere delle realizzazioni artistiche di grande spessore.
Se qualcuno sta cercando un testo che parli di personaggi di spicco o artisti di secondo piano, nati in Calabria, che hanno scelto di percorrere la via dell’arte figurativa e non, a cavallo tra il 1800 e il 1900, questo è il miglior libro che potreste scegliere.

You may also like

Leave a comment