Consigli su come realizzare una tesi di laurea

universita-laureaLa tesi di laurea è l’ultimo importante scoglio che gli studenti devono superare prima di questo traguardo tanto atteso. Scriverla però si rivela spesso essere un compito tutt’altro che facile, riuscendo a far andare nel panico non pochi laureandi. In questo articolo cercheremo di dare dei consigli pratici su come realizzare una buona tesi di laurea affinché quest’esperienza sia il meno complicata possibile.

L’argomento

Il primo passo da fare è quello di scegliere l’argomento da trattare all’interno della tesi. Esso potrebbe essere correlato ad una tua passione o ad eventuali futuri sbocchi lavorativi. Poniti quindi delle domande, raccogli le idee così da poter sapere con certezza in quale direzione muoversi. Chiaramente consultati con il tuo professore per avere conferma che sia in accordo con la chiusura del tuo piano di studi.

Reperisci il materiale

Non appena avrai ben chiaro quale argomento trattare nella tesi, puoi iniziare la fase di ricerca, studio e approfondimento che ti aiuterà nell’elaborazione della tesi. Per trovare il materiale che ti serve puoi consultare testi e articoli reperibili in biblioteche o siti internet.

Chiedi consiglio al tuo relatore su quali fonti di informazione sono i più adatti a trovare le notizie di cui hai bisogno. Se andare alla ricerca di materiale per biblioteche e archivi ti sembra un lavoro infinito, poi sempre fare affidamento sull’OPAC (Online Public Access Catalog), cioè cataloghi online che raccolgono ed archiviano i titoli e i dati dei materiali presenti presso tantissime biblioteche in tutto il mondo secondo un criterio di schedatura standard che permette di effettuare ricerche in diverse modalità (per autore, argomento, titolo, localizzazione).

Organizza il materiale con delle schede

Via via che la tua opera di consultazione di testi procederà, ti sarà utile creare delle schede bibliografiche dove appuntare i dati dei vari volumi come autore, titolo edizione e tutto il resto che può servire per redigere un’ottima tesi. in questo modo non smarrirai le tue ricerche, e sarai avvantaggiato nel momento in cui dovrai redigere la bibliografia finale.

La stesura della tesi

Appena avrai tutti gli elementi necessari potrai iniziare la scrittura della tesi vera e propria.

Vediamo dunque le parti fondamentali in cui possiamo suddividerla:

Il titolo: esso è uno strumento chiave, una parole che riassume tutto il contenuto della tua tesi.
Un titolo breve è sempre consigliabile, e se credi che non renda del tutto chiaro l’argomento da te trattato, puoi sempre decidere di aggiungere un sottotitolo.

L’indice: è una parte importante perché consente a chi legge il tuo scritto di orientarsi subito all’interno del lavoro. Va sempre scritto e collocato all’inizio della tesi e deve riprodurne il contenuto in modo esatto dando conto della suddivisione in capitoli, paragrafi e se ci sono sotto paragrafi.

L’introduzione: serve principalmente a far capire al lettore cosa si troverà davanti continuando con la lettura, e per questo motivo deve contenere tutti i topic fondamentali circa l’argomento di cui tratta il tuo lavoro.

Il corpo del testo rappresenta il cuore della tesi, e viene suddiviso in capitoli e paragrafi. Questa è la parte della tesi dove esporrai in modo chiaro ed esaustivo le tue argomentazioni, arricchendole anche con note e citazioni.

Conclusioni: è la parte finale della tesi e rappresenta la summa di tutto il lavoro svolto.
È importante vengano scritte in modo chiaro e sintetico.

La bibliografia contiene l’elenco dei testi che hai consultato per realizzare la tua tesi e dovrai realizzarla secondo l’ordine alfabetico del cognome dell’autore.

Si ringrazia http://www.webbando.com